home chi siamo dove Fiab Centro Giuridico Settore Scuola Parco Sila settore Parchi Micologico news link contattaci
 

 

 

FESTA DELL'ALBERO 2014

 

FILMATO  https://www.youtube.com/watch?v=awZBCuAk5R0

Il Circolo Legambiente di Petilia Policastro ha organizzato il 21 novembre la “Festa dell’Albero”, ha collaborato all’iniziativa il Corpo Forestale dello Stato con l’U.T.B. -ufficio territoriale della biodiversità – di Catanzaro, diretto dall’Ing. Nicola Cucci,  con il personale: Alberto Garofalo, Agostino Venturino  e Pietro Caligiuri;  il locale Comando Stazione con gli agenti: Alfredo Di Marco e Gaetano Corda, l’Amministrazione Comunale  con il  Sindaco Amedeo Nicolazzi.

L’iniziativa petilina si è svolta in loc. Musco, nel Parco Nazionale della Sila, con la partecipazione della classe 4^A della Scuola Primaria, del plesso di Foresta, accompagnata dalle maestre: Rina Cavallo e Maria Stella Mesiano, della classe 2^A del Liceo Scientifico accompagnata dal docente Luigi Concio.

Una mattinata all’insegna della conoscenza, scoperta, tutela degli alberi. Il Presidente del Circolo  Legambiente Luigi Concio ha guidato i giovani partecipanti  alla scoperta delle meraviglie arboree, a scoprire le caratteristiche botaniche degli esemplari secolari di castagni,  a riflettere sull’importanza ecologica, idrogeologica, di questi straordinari essere viventi e sulla necessità di una loro tutela. L’iniziativa in un settore del Parco dove sono presenti alberi monumentali di castagno, affinché possano essere riconosciuti come bene storico e ambientale, dove si sono verificati atti di vandalismo contro la natura, con il brutale taglio di decine di piante di alto fusto. Nel 2012, nei giorni della festa dell’albero, nei pressi del Villaggio Principe, vennero tagliate ben 35 piante di pino laricio. Quindi, una importante giornata, per affermare un bisogno di legalità.

Il Sindaco Amedeo Nicolazzi, nel condannare quanto è accaduto, ha precisato, che se in futuro sui verificassero questo tipo di atti vandalici, la rimozione degli alberi tagliati sarà effettuata direttamente dagli operai comunali e il legname sarà donato alle famiglie più povere. Per un “ripristino della legalità” si adopererà affinché siano rimosse tutte le recinzioni abusive nel territorio del demanio comunale. Inoltre, sarà auspicabile che si arrivi ad un accordo con le associazioni culturali – ambientaliste affinché esse diventino custodi del bosco.

Alberto Garofalo, dell’U.T.B., ha spiegato l’importante ruolo delle aree protette, ha illustrato le attività di Educazione ambientale promosse dall’ Ufficio Territoriale della Biodiversità, in particolare il progetto: Gli chef della natura, che coinvolgerà tutte le scuole del territorio, che si propone di avvicinare i giovani al ruolo primario che la Natura, con boschi, foreste, biodiversità, svolge per la conservazione della vita, attraverso la conoscenza della catena alimentare di un ambiente naturale.

 Una grande festa e un momento di riflessione per grandi e piccini, che si è conclusa con  l’abbraccio dell’albero e la piantumazione di alcune piantine di abete bianco nelle aree soggette ai brutali tagli.

 La Giornata Nazionale degli Alberi, riconosciuta dalla Legge n.10 del 14 gennaio 2013 (norme per lo sviluppo degli spazi verdi urbani), rappresenta l'occasione privilegiata per porre l'attenzione sull'importanza degli alberi per la vita dell'uomo e per l'ambiente.

Da sempre gli alberi ci raccontano la storia, combattono, grazie alle loro radici, i fenomeni di dissesto idrogeologico, mitigano il clima, rendono più vivibili gli insediamenti urbani, proteggono il suolo e migliorano la qualità dell'aria. Nella Giornata, il Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare realizza nelle scuole di ogni ordine e grado, di concerto con il Ministero dell'istruzione, iniziative per promuovere la conoscenza dell'ecosistema boschivo, il rispetto delle specie arboree ai fini dell'equilibrio tra comunità umana e ambiente naturale, l'educazione civica ed ambientale sulla legislazione vigente, nonché per stimolare un comportamento quotidiano sostenibile al fine della conservazione delle biodiversità.

La Legambiente, in occasione della Festa dell’albero, ha proposto una coinvolgente azione collettiva: “ABBRACCIALO! “, “l’abbraccio all’albero!”, che si propone di battere il Guinness World Record per il più grande abbraccio simultaneo agli alberi di tutta Italia (e non solo!), il 21 novembre alle ore 12.00, che potrà realizzarsi nei parchi, nelle aree verdi delle città, nei cortili delle scuole.

Al di la della “suggestione”, vorremmo che questo gesto di amore nei confronti degli alberi sia un gesto che unisca, cittadini, istituzioni,  perché il verde rischia di essere soppiantato da altro cemento, per difendere i nostri territori e renderli più vivibili. Abbracciare gli alberi come gesto di tutela della biodiversità, della difesa dal rischio idrogeologico e dall’aggravarsi dei mutamenti climatici, ma anche come simbolo dell’accoglienza ed interculturalità, così come di riappropriazione ed autogestione di spazi verdi.

Piantare nuovi alberi per contribuire concretamente a rendere i luoghi dove viviamo più verdi, belli e respirabili.