home chi siamo dove Fiab Centro Giuridico Settore Scuola Parco Sila settore Parchi Micologico news link contattaci
 

 

 


FESTA DELL'ALBERO 2017

rassegna stampa 

Il Circolo Legambiente di Petilia Policastro ha organizzato la “Festa dell’Albero”, con la collaborazione dell’U.T.C.B. di Catanzaro e del Rotaract di Petilia Policastro, nei seguenti giorni:

  1. martedì 21 novembre 2017, Giornata Nazionale degli Alberi, riconosciuta dalla Legge n.10 del 14 gennaio 2013, nella mattinata attività di piantumazione di piante, essenze di macchia mediterranea, in alcune aree verdi del centro urbano;

  2. mercoledì 22 novembre 2017, alle ore 9.30, in loc. Musco di Petilia Policastro, uno dei luoghi che ha subito l’azione distruttiva del fuoco, dove saranno piantumate alcune piante autoctone, tipiche della vegetazione montana, una risposta/riflessione sulla non casualità del fenomeno degli incendi.

La Giornata Nazionale degli Alberi rappresenta l'occasione privilegiata per porre l'attenzione sull'importanza degli alberi per la vita dell'uomo e per l'ambiente.
Da sempre gli alberi ci raccontano la storia, combattono, grazie alle loro radici, i fenomeni di dissesto idrogeologico, mitigano il clima, rendono più vivibili gli insediamenti urbani, proteggono il suolo e migliorano la qualità dell'aria.
Nella Giornata, il Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare realizza nelle scuole di ogni ordine e grado, di concerto con il Ministero dell'istruzione, iniziative per promuovere la conoscenza dell'ecosistema boschivo, il rispetto delle specie arboree ai fini dell'equilibrio tra comunità umana e ambiente naturale, l'educazione civica ed ambientale sulla legislazione vigente, nonché per stimolare un comportamento quotidiano sostenibile al fine della conservazione delle biodiversità.

L’edizione 2017 della Festa dell’Albero, che ha come mottoIl futuro non si brucia”, si propone di avviare “un’azione di sensibilizzazione per educare i cittadini a riflettere sulla non casualità del fenomeno degli incendi, oggi frutto dell’azione di piromani ed ecomafie e sulle sue conseguenze a livello ecologico e sociale”, per dare una risposta costruttiva e attiva a quanto accaduto l’estate scorsa in cui abbiamo visto andare in fumo decine di migliaia di ettari di boschi e foreste.

Inoltre, l’iniziativa è stata inserita all’interno delle attività di Legambiente Nazionale: "Climanet - In rete per il clima", un’azione di cittadinanza attiva che vede i giovani studenti protagonisti informati e consapevoli della necessità di cambiamento, della riduzione della propria impronta ecologica, del ruolo che hanno le foreste nel contrastare i cambiamenti climatici.

 

 

Piantare nuovi alberi per contribuire concretamente a rendere i luoghi dove viviamo più verdi, belli e respirabili.