home chi siamo dove Fiab Centro Giuridico Settore Scuola Parco Sila settore Parchi Micologico news link contattaci
 

 

 

 

Settima  Giornata Nazionale delle Ferrovie Dimenticate

2 Marzo 2014

NOTA STAMPA

 

CARTA ITINERARIO

 

 

PRESENTAZIONE

EX FERROVIA

ARTICOLO FERROVIA

LE GREENWAYS

 

 

 

 

 

 

 

 LA EX FERROVIA DEL MARCHESATO CROTONESE

 CROTONE – PETILIA POLICASTRO e il

PAESAGGIO FLUVIALE DEL SOLEO - TACINA

 

CARTA ITINERARIO

LE FOTO

IL VIDEO

 

L'APPUNTAMENTO E' ALLE ORE 9.30 CAMPO SPORTIVO DELLA FRAZIONE FORESTA DI PETILIA POLICASTRO

L’iniziativa è inserita nella 7^ edizione della Giornata Nazionale delle Ferrovie Dimenticate, promossa davCo.Mo.Do. - Confederazione Mobilità Dolce - che si propone il recupero di strutture ferroviarie dismesse, promuovere un turismo ecompatibile, del cicloturismo, del trekking su vie storiche e vie verdi.

L’iniziativa petilina è stata curata dal Circolo Legambiente di Petilia Policastro, con l'adesione di Legambiente Calabria e dei Circoli di Crotone e San Giovanni in Fiore (CS), dell'associazione Impronte d’Avventura e dell'Ufficio Territoriale della Biodiversità di Catanzaro.

L’escursione si snoderà dalla frazione di Foresta dove fino agli anni '40, del secolo scorso, si erano insediate le segherie della SO.FO.ME (Società Forestale Meridionale) che lavoravano i tronchi provenienti dai boschi del Gariglione, nella Sila Piccola, che fin qui giungevano mediante una funicolare lunga 15 km. La grande quantità di legname, successivamente, veniva trasportata al porto di Crotone con una ferrovia realizzata nel 1930 , lunga circa 41 Km, funzionante fino al 1972. Ai partecipanti, ai bici-escursionisti, esperti in storia locale, faranno conoscere i luoghi, le attività, della So..Fo.Me..  Successivamente, la bici-escursione interesserà il primo tratto che parte della ex ferrovia Crotone – Petilia Policastro, con la partenza dalla frazione di Foresta fino al  ponte ferroviario che attraversa il fiume Tacina, in loc. Roccabernarda Niffe; il  ponte è crollato nel corso dell’alluvione del 1973.

     Un itinerario che si snoda nel settore vallivo del Tacina – Soleo, uno straordinario paesaggio fluviale, inserito nei SIC "Siti di Interesse Comunitario". Un tratto, di circa 6 Km , rimasto sostanzialmente a fondo naturale, ben adatto a pista ciclabile. Inoltre l'iniziativa consente di ri-scoprire il territorio e alcuni importanti aspetti storici della comunità petilina e del marchesato.

 Un tratto, molto suggestivo e bello per il trekking, da percorrere in mountain bike e a cavallo, ancora nel complesso ancora ben conservato, ma occorrerebbe, dopo molti anni di abbandono, una sistemazione del fondo di sedime.

 Il paesaggio, interessato dall’escursione, collinare–vallivo, caratterizzato  da estese coltivazioni ad ulivo – agrumi, in questa bella domenica di primavera si è arricchito di variegati cromatismi e di una vivace biodiversità, gli esperti dell’associazione hanno fatto conoscere le diverse specie di fiori e piante tipiche della macchia mediterranea.

 

Il video della 1^Edizione, del 2 marzo 2008 si può trovare: http://ferrovieinvideo.magix.net/