home

chi siamo

dove

Fiab

Centro Giuridico

Settore Scuola

Parco Sila

settore Parchi

Micologico

news

link

contattaci

 

 

 

Spiagge Pulite  e Fondali Puliti 2017

Capo Rizzuto di Isola Capo Rizzuto" (KR)

28 maggio 2017

locandina FOTO

 

  FOTO

Edizione 2016

Steccato di Cutro

 

Edizione 2015

Sovereto di Isola Capo Rizzuto

 

 

 

 

 

 

 

 Il Circolo Legambiente di Petilia Policastro ha aderito a “Spiagge e Fondali Puliti”. Dal 1995, ogni anno durante l’ultimo weekend di maggio, migliaia di volontari coordinati da Legambiente danno vita a una delle più grandi manifestazioni di volontariato ambientale internazionale, Clean Up The Med: una pulizia generale delle coste del Mediterraneo per liberarle dai rifiuti abbandonati e restituirle alla loro originale bellezza.

L’intervento di pulizia, di domenica 28 maggio, a partire dalle ore 10.00, interesserà un tratto di spiaggia in località Capo Rizzuto, nel Comune di Isola Capo Rizzuto, che è stata scelta grazie ai 3356 like sulla pagina facebook “Sammontana”, legati all'iniziativa "Sammontana, Pulisce la Spiaggia vicino a casa tua".

Un mare di rifiuti, malgestiti, abbandonati, trasportati dalle mareggiate. Soprattutto plastica. Non si dissolve mai, si riduce in minuscoli frammenti carichi di sostanze inquinanti che arrecano gravi danni all'intero ecosistema. Un problema ambientale di proporzioni drammatiche. Lo scorso anno un monitoraggio condotto da Legambiente su un campione di 47 spiagge lungo la Penisola, in Calabria: Steccato di Cutro e Reggio Calabria, ha contato oltre 33mila rifiuti, una media di 714 rifiuti ogni 100 metri. Molti gettati con consapevole disprezzo del bene comune: bottiglie, mozziconi di sigarette, calcinacci, stoviglie usa e getta e tanti bastoncini di plastica colorata, ciò che rimane dei cotton fioc passati dal water per arrivare in mare e sulla spiaggia. Legambiente Petilia, lo scorso mese di aprile, ha monitorato la spiaggia di San Leonardo di Cutro.

Il grave stato di salute dei mari, degli oceani, ha dimensioni planetarie, l’allarme sarà lanciato nel corso della “Giornata mondiale degli Oceani”, dal 5 al 9 giugno, che si svolgerà presso le Nazioni Unite a New York; sono cinque le principali minacce: la plastica negli oceani, la pesca illegale e la pesca eccessiva, le trivellazioni nell’Artico, la perdita delle barriere coralline, l’innalzamento del livello marino. I pericoli legati alle plastiche stanno assumendo, sempre di più, dimensioni drammatiche. “Un camion pieno di plastica ogni minuto viene scaricato negli oceani del mondo”.

Aiutaci a tenere i riflettori accesi sulla salute delle nostre spiagge con un gesto civile, volontario, concreto di pulizia

 

Partecipare è semplice, basta mettersi in contatto con il circolo di Legambiente di Petilia Policastro: www.legambientepetilia.it  - tel. 0962 433472 - 3334978211.